Caprilat

Predisposizione di un protocollo operativo di prelievo, trasporto, raccolta, analisi e valutazione dei referti su campioni di latte di capra e di pecora destinato prevalentemente alla trasformazione in formaggi a latte crudo con meno di sessanta giorni di stagionatura

 

Progetto finanziato nell’ambito del Programma regionale di ricerca, sperimentazione e dimostrazione – Regione Piemonte

Obiettivi del progetto

 

Gli obiettivo principali del progetto sono stati:

 

  • Individuazione dei migliori e più rispondenti sistemi di prelievo del latte ovi-caprino;
  • Valutazione del mantenimento della catena del freddo in abbinamento allo studio di idonei conservanti;
  • Impostazioni di sistemi testati di raccolta campioni in aree disagiate (collina, alta collina, montagna);
  • Logistica dell’afflusso dei campioni da queste aree al laboratorio di analisi;
    Tecniche di analisi in automatico appropriate alla tipologia di allevamento e campionatura, riguardanti la determinazione di Carica Batterica, Grasso, Proteine, Caseina , Cellule somatiche, Urea, ecc.;
  • Valutazione e confronto dei metodi analitici sia per valutare la correlazione e l’affidabilità della conversione, sia per verificare la conformità delle aziende alla normativa comunitaria;
  • Valutazione critica dei risultati anche in funzione della temporalità degli stessi ed al mmento dei vari stadi della lattazione;
  • Ricerca e predisposizione di sistemi di refertazione rapidi e facilmente consultabili dalle varie utenze (allevatori, tecnici, Assessorato Sanità, Assessorato Agricoltura, Comunità Montane, ecc.) utilizzando le possibilità offerte da internet.

Partecipanti

 

Capofila: Associazione Regionale Allevatori del Piemonte;

Istituto Zooprofilattico del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta – Torino

Istituto Nord Ovest Qualità

Comunità Montane Langa Astigiana e “Suol d’Aleramo”

Associazione Regionale Produttori Latte Piemonte