Alla 556esima Fiera primaverile di CARMAGNOLA due giornate di grande zootecnia sabato 7 e domenica 8 marzo: sfilano Piemontesi e Frisone

Alla 556esima Fiera primaverile di CARMAGNOLA due giornate di grande zootecnia sabato 7 e domenica 8 marzo: sfilano Piemontesi e Frisone

. La grande stagione zootecnica regionale debutta nel weekend a Carmagnola dove, in occasione della 556esima Fiera Primaverile, andranno in scena in abbinamento le mostre provinciali delle razze Piemontese e Frisona, entrambe alla 41esima edizione. Le rassegne sono promosse e organizzate dall’Arap in collaborazione con il Comune e la Regione Piemonte.

Sottolinea l’assessore all’agricoltura di Carmagnola, Gian Luigi Surra: “Come amministrazione siamo orgogliosi di poter riproporre la formula che dà smalto al polo zootecnico cittadino. L’agricoltura è il perno della nostra economia, con l’indotto commerciale che coinvolge centinaia di aziende. Un ruolo che Carmagnola ha sempre avuto e intende consolidare, grazie anche alla proficua collaborazione con l’associazione regionale degli allevatori”.

Tra l’altro al Foro boario di Carmagnola, da inizio anno, è attiva la nuova sede dell’Arap in una struttura messa a disposizione del Comune. Qui si concentrano ora le attività istituzionali e commerciali dell’associazione in provincia di Torino, in precedenza svolte nella sede di Vigone.

Il cuore della Fiera agricola sarà piazza Italia: al Foro boario si terrà l’esposizione contemporanea delle mostre zootecniche. I capi arriveranno sin dalla giornata di venerdì 6 marzo. Sabato 7 e domenica 8 si svolgeranno i concorsi la cui premiazione si terrà domenica pomeriggio dalle 15.

“Per la Piemontese – spiega Michele Traverso, capoarea dell’Arap -, sono iscritti a catalogo quasi una novantina di capi di alto profilo genealogico. Il giudice della razza è Livio Rigazio. Per quanto riguarda la Frisona, sfileranno una settantina di capi giudicati da un esponente dell’Anafi, l’associazione nazionale della razza”.

Conferma Roberto Chialva, presidente Arap: “In Piemonte abbiamo la fortuna di poter contare sulla consistente presenza delle due razze bovine di eccellenza. Presentarle insieme, pur nella distinzione delle passerelle, su un palcoscenico prestigioso qual è il Foro boario di Carmagnola, dà forza al nostro sistema allevatoriale, valorizza due filiere strategiche della zootecnia regionale e regala al pubblico un grande spettacolo. Un modello vincente che contiamo di riproporre a fine mese nella rassegna di Saluzzo”.

La Fiera Primaverile presenta un programma di eventi ricco e composito, coniugando spazi dedicati all’agricoltura, alle macchine agricole, ai prodotti agricoli trasformati nonché all’allevamento. Nei nuovi edifici di piazza Italia, che con il Foro boario completano il Centro Servizi per l’Agricoltura, si svolgerà la terza edizione del Salone dell’Agroalimentare di Qualità del carmagnolese e dei territori circostanti con prodotti lavorati e materie prime provenienti da aziende, cascine e artigiani, oltre a laboratori a tema ambientale, agricolo e alimentare, a conferma della vocazione agricola e gastronomica e di una tradizione consolidata.