Piemonte nel futuro con il Laboratorio Arap: 400 tipologie di analisi in tempo reale a servizio del sistema allevatoriale e del comparto agro-alimentare

Piemonte nel futuro con il Laboratorio Arap: 400 tipologie di analisi in tempo reale a servizio del sistema allevatoriale e del comparto agro-alimentare

CUNEO. Il mondo agricolo viaggia al passo del futuro. Gli allevamenti di dimensioni maggiori stanno progressivamente dotandosi di innovazioni – la cosiddetta “zootecnia di precisione” – che per mezzo della robotica e di nuove tecnologie digitali modificano l’organizzazione produttiva, incrementando il benessere animale e alleggerendo il lavoro umano. Un efficientamento al quale corrisponde la nuova frontiera delle tempistiche di analisi. Oggi le analisi si svolgono in giornata (12-24 ore), e gli esiti sono inviati in tempo reale, attraverso un sistema informatizzato, ad allevatori, tecnici ed aziende. I dati confluiscono sul Portale Arap Lab  per la consultazione e archiviazione dei Rapporti di prova.

E’ una bella e importante realtà il nuovo Laboratorio di analisi dell’Associazione Regionale Allevatori che pone il Piemonte ai vertici nazionali per qualità e quantità di servizi al sistema zootecnico (filiere latte, carne, settori suini e avicoli) e più in generale a vantaggio dell’intero comparto agroalimentare. Inaugurato da pochi mesi nei locali della sede Arap di Cuneo, a Madonna dell’Olmo, rappresenta l’atto finale di un processo di accorpamento delle attività di analisi in linea con il riordino delle Associazioni Provinciali in chiave regionale.

Spiega Tiziano Valperga, direttore Arap: “Economicità, capillarità e differenziazione dei servizi sono altrettanti punti a favore del laboratorio unico. Possiamo inoltre parlare di un riuscito esempio di collaborazione fra pubblico e privati, capace di sviluppare proficue sinergie e di assicurare maggiori prestazioni a minori costi”.

Entriamo nel merito del lavoro svolto, parlandone con Daniele Giaccone, responsabile dell’Arap Lab: “Siamo in grado di assicurare un’offerta analitica a 360° gradi con circa 400 differenti tipologie di analisi e circa 70 prove accreditate Accredia (l’ente unico nazionale di accreditamento designato dal Ministero  che attesta la competenza, l’indipendenza e l’imparzialità degli organismi di certificazione, ispezione e verifica, e dei laboratori di prova e taratura, ndr). Un impegno sostenuto da uno staff di analisti altamente qualificati, che comprende biologi, agronomi, medici veterinari, biotecnologi, zootecnici, chimici, oltre al personale amministrativo”.

Quali sono i principali settori di analisi? Giaccone: “Per latte e derivati sono previste analisi automatiche con tecnologia IR e analisi con metodiche chimico-fisiche su latte e prodotti lattiero-caseari, nonché per la carne. Operiamo poi nel settore della Microbiologia alimenti umani (controlli per la sicurezza alimentari degli alimenti) e su quello dei foraggi e alimenti zootecnici (analisi NIRS  con spettroscopia nel vicino infrarosso e chimiche per valutare la qualità degli alimenti). Figurano poi – prosegue Giaccone – la  Diagnostica (analisi per le principali patologie di ruminanti e monogastrici) e la Biologia molecolare, mediante analisi basate sull’estrazione del Dna riguardanti la Salmonella su calzari per avicoli, i ceppi verocitotossici Escherichia coli, e gli agenti di mastite. Per le Mastiti esiste un focus specifico centrato su analisi batteriologiche, antibiogrammi ed analisi lettiere”.

Detto delle tempistiche di analisi, sono da sottolineare le modalità di ritiro dei campioni su un territorio vasto come quello piemontese. Il servizio è giornaliero presso le 8 sedi Arap sparse su tutta la Regione, i caseifici e le aziende che ne fanno richiesta. Ma si ritirano anche campioni in tutta Italia con corriere dedicato e consegna in laboratorio entro le 24 ore.

Collegate al laboratorio sono garantite attività di consulenza in tema di autocontrollo, Hccp, benessere animale, consulenza alle filiere e alla Grande Distribuzione.

Una sottolineatura speciale è dovuta all’assistenza tecnica agli allevamenti, declinata su due servizi strategici, illustrati da Daniele Giaccone: “Il primo è il Servizio Dairy Self, rivolto al settore dell’alimentazione del bovino da latte con l’obiettivo di fornire all’allevatore una consulenza di alto livello, terza e indipendente, mirata all’ottimizzazione della formulazione della razione, la valorizzazione massima degli alimenti e foraggi prodotti in azienda e l’ottimizzazione dei costi. A breve partirà un analogo servizio di assistenza tecnica anche per il comparto carne.

Il secondo è il Servizio Masti-Stop, rivolto agli allevamenti da latte per la corretta gestione delle cellule somatiche, la prevenzione delle mastiti ed un uso più razionale del farmaco in linea con la nuova normativa europea”. Avremo modo di tornare presto sull’argomento. Un’ultima annotazione curiosa: il Lab Arap è inserito nell’elenco del Ministero della Salute quale Laboratorio registrato per le analisi su prodotti alimentari o materiali a contatto destinati all’esportazione verso il Giappone.

Il Laboratorio è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 17 con orario continuato e il sabato mattina dalle 8 alle 12.