mostra_merens

Tre giorni con i CAVALLI MERENS a DRONERO da Venerdì 22 a Domenica 24 Settembre.

In lizza anche i campioni francesi. Gare, sfilate e il corteo di cavalieri e carrozze.

DRONERO. Nel weekend da venerdì 22 a domenica 24 settembre Dronero torna a essere la capitale del cavallo Merens, grazie alla Mostra promossa dall’omonima associazione nazionale in collaborazione con l’Arap. Sono previsti oltre centoventi partecipanti che confermano l’importanza della manifestazione, salita al vertice delle rassegne equine regionali. I soggetti provengono, oltre che dal Piemonte, da Lombardia, Liguria e dal Trentino Alto Adige. La Mostra con il tempo ha acquisito interesse internazionale e di conseguenza da alcuni anni è aperta alla partecipazione di soggetti provenienti dall’estero.

Anche per questa edizione gli allevatori transalpini hanno assicurato la loro presenza iscrivendo al concorso soggetti di alta genealogia, già premiati in altri concorsi, tra i quali spiccano gli stalloni Lutin De Thix e Azur du Vercors. Entrambi hanno ottenuto il riconoscimento di “Champion Supreme” della razza (nel 2016 e nel 2017) sulla prestigiosa piazza di Bouan in alta Ariège, la regione pirenaica originaria di questo cavallo morello vocato per la montagna e il trekking in quota.

I nostri allevatori, dislocati in gran parte nelle vallate alpine, in pochi decenni hanno raggiunto risultati eccellenti, tant’è vero che i nuovi stalloni Made in Italy piacciono molto Oltralpe. Negli ultimi anni alcuni dei Merens nati e approvati in Italia sono stati richiesti dallo Sherpa France, dagli Haras Nationaux e dai migliori allevamenti francesi per effettuare le stagioni di monta. Fino al 2002 il Libro genealogico del cavallo di Merens  italiano è stato gestito dall’associazione per delega degli Haras; dal 2003 il compito è stato demandato all’Apa di Cuneo, per passare in capo all’Arap con il ridisegno in chiave regionale del sistema allevatoriale piemontese.

Vediamo il programma. Nel pomeriggio di venerdì 22 settembre va in scena il consueto spettacolo della transumanza: i Merens lasciano i pascoli della valle Varaita dove hanno trascorso l’estate e scendono  Dronero da Roccabruna dopo aver attraversato il colle Birrone. Alle 20  la cena degli allevatori.

Sabato è il giorno dedicato agli esami sul ring dove vengono emessi i primi verdetti e premiati i tre migliori soggetti delle singole categorie. In serata alle 21 la suggestiva sfilata per le vie di Dronero, compreso il passaggio sul Ponte del Diavolo, dei cavalli utilizzati sia a sella che all’attacco delle carrozze.

Domenica per tutta la mattinata una trentina di cavalieri si cimenteranno nella prova montata in un breve percorso di dressage. Nel pomeriggio il gran finale inizia alle 14 con la gimkana in carrozza trainata da un singolo animale. Al binomio cavallo-cavaliere che riporterà i migliori risultati delle prove combinate di sella ed attacco verrà assegnato il trofeo “Gran Prix Merens”, il premio più ambito dai nostri allevatori.

Si proseguirà  con alcune dimostrazioni di utilizzo e con le finali del concorso di razza da cui scaturiranno i 4 soggetti più rappresentativi: il miglior stallone, la migliore fattrice e i due giovani puledri più promettenti, un maschio e una femmina. Alle 18 la manifestazione si concluderà con il sorteggio della ricca lotteria che assegna al fortunato vincitore del primo premio un puledro di razza Merens. 



× Contattaci