Fantasy campionessa assoluta alla mostra regionale della Frisona di Saluzzo.

Fantasy campionessa assoluta alla mostra regionale della Frisona di Saluzzo.

Grande parata zootecnica, successo della degustazione di formaggi Dop Inalpi abbinata ai vini dell’Autin

SALUZZO. E’ Fantasy Silver Bridget della società agricola Oitana di Scalenghe la campionessa assoluta della 47esima Mostra regionale della Frisona di Saluzzo, organizzata da Comune e Fondazione Bertoni in collaborazione con l’Arap. La proclamazione è avvenuta lunedì, nel pieno della Fiera di San Chiaffredo e giornata finale della rassegna che ha visto sfilare nel ring della città marchionale una novantina di bianconere da latte provenienti da quattordici allevamenti piemontesi. Una parata zootecnica che ha portato al Foro boario saluzzese, dove era ospitata anche la mostra nazionale della meccanica agricola, almeno 15 mila visitatori.

Il giudice Giovanni Cerri dell’Anafi (l’associazione nazionale della Frisona) al termine di tre giorni di passerella ha espresso le proprie valutazioni in merito alla morfologia e all’eccellenza genetica dei capi (tutti iscritti al Libro genealogico nazionale), stilando le graduatorie per tutte le categorie. La regina Fantasy è salita sul primo scalino dell’ideale podio accompagnata dalla riserva Isolabella Numero Uno Uma, con menzione d’onore per Magnolia Vanhalen Boara.

Per quanto riguarda la classifica allevatori, al primo posto troviamo la società di Giuseppe Dabbene e Giovanni Oddenino di Candiolo. Seconda Muri Holstein di Caraglio, terza Oitana di Scalenghe, quarta l’azienda dei fratelli Beltramino di Buriasco affiancata ex aequo da Isolabella dell’omonimo comune torinese, quindi La Magnola di Venaria.

Alla premiazione hanno presenziato il sindaco di Saluzzo Mauro Calderoni con il vice Franco Demaria e l’assessore alle attività produttive Francesca Neberti, lo staff della Fondazione Bertoni, il senatore Giorgio Bergesio e il consigliere regionale saluzzese Paolo Demarchi con il vertice dell’Associazione regionale allevatori: il presidente Roberto Chialva, il direttore Tiziano Valperga (anche in funzione di speaker), il referente del comitato mostre della Frisona Livio Diale. Presente anche il direttore della cooperativa Compral Bartolomeo Bovetti.

Nutrita la partecipazione di operatori professionali, nella consueta cornice di sponsor tecnici e aziende del settore. Un successo corale sottolineato dal presidente Chialva che ha avuto parole di ringraziamento ed elogio per la Città di Saluzzo: “Qui ci sentiamo a casa nostra, ogni mostra è un successo grazie anche alla funzionalità di un foro boario all’avanguardia”, ha sottolineato Chialva, ricordando che la Frisona ha cominicato ad affermarsi ormai mezzo secolo fa proprio nella terra dell’ex Marchesato.

Nel contesto della manifestazione va segnalato il positivo riscontro ottenuto dalla degustazione dei formaggi Dop delle Latterie Alpine Inalpi prodotti nel caseificio di Peveragno abbinati ai vini dell’azienda Autin di Barge condotta da Mauro Camusso. I maestri assaggiatori Onaf hanno guidato con la loro alta professionalità una serie di affollati banchi di assaggio. In tavola sono saliti Raschera, Bra e Toma Piemontese Dop. Tra i vini presentati, una nota speciale è andata al Brut metodo champenoise Eli, che matura in bottiglia per trenta mesi nelle ex miniere di talco di Prali, in val Germanasca.