Lo spettacolo delle bovine di razza Frisona alla mostra di Saluzzo nel segno della “ripartenza”.

SALUZZO. Spettacolo assoluto al Foro boario di Saluzzo, dove nel weekend della fiera di San Chiaffredo – accanto alla kermesse della meccanica agricola – è andata in scena la mostra regionale della Frisona promossa dall’Arap.  Dopo l’inaugurazione di sabato con la partecipazione dell’assessore regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi e delle autorità saluzzesi con il sindaco Mauro Calderoni, la rassegna della “rinascita” è proseguita per due giorni sotto gli occhi di un pubblico competente ed ammirato dalla qualità dell’esposizione (una novantina di capi provenienti da una dozzina di allevamenti).

Splendide le bianconere da latte che hanno sfilato sul ring saluzzese, domenica e lunedì, è stato arduo stabilire la vincitrice in un lotto di agguerrite aspiranti al titolo. Passerella dopo passerella, passando al vaglio genomico, morfologico e produttivo le più titolate Frisone piemontesi, il giudice unico dell’Anafi Emanuele Balliana ha incoronato Fantasy Alla dell’allevamento Oitana di Scalenghe campionessa assoluta. Sul podio anche la “riserva” Muri Diamondback dell’allevamento Muri Holstein di Caraglio e Piniere Farm Zabaleta dell’allevamento Dabbene  e Oddenino di Candiolo.

Tra le manze la palma assoluta è andata a Bel Grade Elisea dell’allevamento Beltramino di Buriasco, seguita da Piniere Farm Dateline dell’allevamento Dabbene e Oddenibo di Candiolo e da Fantasy Funny dell’allevamento Oitana di Scalenghe.

Alla premiazione ha presenziato lo stato maggiore dell’Arap, l’associazione allevatori Piemonte-Liguria che ha curato l’organizzazione, con il presidente Roberto Chialva e il direttore Tiziano Valperga. Chialva ha avuto parole di apprezzamento per i vincitori e un generale ringraziamento all’amministrazione saluzzese e a tutte le aziende che hanno partecipato alla mostra, con un cenno particolare ai giovani che si sono impegnati in un entusiasmante Junior Show che ha visto i giovani allevatori confrontarsi in tre concorsi: toelettatura, conduzione e giudizio.

Sottolinea Tiziano Valperga, direttore Arap: “E’ stata la mostra della ripartenza per il mondo zootecnico piemontese. Le nuove strutture allestite al Foro boario si sono rivelate all’altezza della situazione, grazie alla rodata collaborazione dell’associazione con il Comune di Saluzzo e la Fondazione Bertoni.  Grande l’interesse del pubblico, con la partecipazione di visitatori professionali dalle vicine regioni, per le Frisone in passerella, tutte di eccezionale valore genomico e autentiche campionesse da latte. Un merito speciale va ai nostri allevatori, che garantiscono produzioni alla stalla di elevato livello qualitativo, contribuendo in modo decisivo al successo della filiera del latte piemontese”.

Prima della premiazione sono state commemorate due figure venute a mancare in primavera. Si tratta dello storico “frisonista” di Fossano Walter Trucco, 62 anni, e del responsabile del servizio veterinario dell’Asl Cn1, Giancarlo Bertola, due figure che hanno contribuito allo sviluppo del comparto zootecnico piemontese.



× Contattaci